archivio

Archivi tag: desiderio

coverFra pochissimo disponibile nel Kindle store ( e solo lì) un brevissimo racconto, già apparso in forma leggermente diversa in “Tre piccole sinfonie di desiderio”.

Offriamo questa breve lettura perché abbiamo sempre valorizzato il racconto breve, perché è stata molto apprezzata e ci fa piacere venirvi incontro. Per voi, da domani disponibile

A grande richiesta dei lettori e di chi segue ormai da due anni, con fedeltà e amicizia Errant Editions, il racconto breve viene offerto autonomo.
Di prossima pubblicazione anche in inglese.

Speriamo di farvi cosa gradita

LimmatImmagine della Limmat. Foto  di Efisio Contini

Il tumblr del nostro Passion Project. Sempre di più un’esplorazione nell’universo del corpo, della passione, dei sensi, dell’intimità, della pelle e del piacere. Uno “spazio digitale” a cui teniamo molto, perché su “Tumblr” e intorno a Tumblr, come sapete, nasce e si sviluppa gran parte del nostro lavoro. La forma -non forma, con possibili ibridazioni e richiami che consente, i richiami, i mash-up, gli stimoli che consente, sono vicini a noi, a come ci piace offrire e proporre le scritture, le immagini, anche la musica. E le gif. Continuerà ad esplorare il desiderio nelle sue forme, spesso narrato, nei nostri ebook, in italiano, inglese e francese, la natura delle relazioni, le parole per narrarla.

 

The tumblr of our Passion Project. It is becoming  more and more an exploration of the body in the universe of passion, sensual, intimacy, skin and pleasure. A “digital space” which is very important for us, because around, inside and about  “Tumblr” as you know,has  born and developed much of our work. The non-shape form, with possible hybridization ,the recalls,the  mash-ups,   areall very close to us; for this   we like to offer ebook, short stories, fragments, pictures, even music and gif. in our spaces. ABOUT PASSION  will go on exploring  desire in all its forms, often as is told in our ebook, in Italian, English and French, and will explore the nature of relationships, the words to tell it, in our contemporary.

Immagine

Mon amour..Mon amour dis-moi, trop long ces dix jours sans moi, sans me voir, me toucher, me parler…
Véronique Olmi

Nel suo caso sono nove mesi.
La sua passione è franata, finita. Perché? E lui? Lui è riuscito ad andare avanti?

Una donna  inquieta, forse perduta,  con la carne che freme, con la pelle che sente, che coglie, che si dona,  e una febbre che la spinge a muoversi, a viaggiare, a prendere e partire, a continuare a passare, ogni mese, alcuni giorni in un luogo preciso, lo stesso luogo, nella stessa zona dove avvenne il finale, l’epilogo di quella passione, quando la frana inizio a rotolare. Il luogo del “delitto carnale”.
Lei non abbandona quel luogo, lei deve, è la sua urgenza, continua, accompagnata dai  fantasmi e paure, dalla necessità di trovare nuove ragioni,  di esplorare la zona rossa, di farsi coinvolgere dalla vita, nell’ansia costante di capire perché, quell’evento in particolare, non riesce a sparire dalla sua memoria, a liberarla dal suo incredibile potere.
(lo stesso che è stato esercitato su di lei, con potenza senza scampo)

Si è lasciata dominare da un uomo che ha usato corde, bende e molto altro con metodica precisione e le ha usate sul suo corpo, corpo che le ha ricevute senza alcuna opposizione, corpo che ne porta i segni. Visibili e invisibili.
Il suo offertorio profano.
Le manca. Le manca quel rituale. Quel tipo di amore, di vero amore, che aveva sentito, che l’aveva legata a quella musica ( Wagner) a quel bisogno, quell’amore storto e indispensabile che l’aveva attraversata. Le manca quel desiderio che leggeva negli occhi di lui, mentre la legava ai tanti letti condivisi.
Si sente monca, in affanno.
 E torna. Sempre. Cercando di ritrovare una ragione di vita, un motivo per andare avanti. Un senso, una possibile guarigione.
 Quel quartiere 4 a Zurigo è considerato una zona marginale ma in realtà è pieno di vita,  crocevia di storie, visi,  idiomi e calore.
Questa donna è una vagabonda di Langstrasse. Cerca tracce, ossessionata da ombre e fantasmi di questo passato.  e si sente costantemente in bilico, sul ciglio. Potrebbe cadere, è così facile perdersi, lasciarsi andare.
E lei è vicina, terribilmente vicina, corteggia abissi, si smarrisce.
 La  vita, però,  le riserverà una sorpresa.
Un nuovo incontro. Diverso da quello che ha conosciuto.
Completamente diverso.
Una storia che forse può sanarla, che può essere l’inizio di qualcosa, o soltanto un  passaggio.
Il fascino di un uomo diverso.Il suo charme d’artista, le sue mani da custodire. Nello stesso luogo, qualcosa accade. E per lei è vitale sentire che può desiderare di nuovo. Che può sentire. Attendere, condividere.
Non ha nome quello che succede fra loro, e forse così deve essere.
Sicuramente qualcosa di molto diverso dall’ossessione che non l’abbandona.
Una breve storia di passione scritta dall’autrice definita dall’Espresso
“La più nota scrittrice erotic-chic italiana”autrice de “Lo Svizzero. Ispirato a una storia vera” e del recente “Nuove Confessioni di una coppia scambista.”
Un libro adatto all’estate, una proposta di Errant Editions e del Progetto Passione, da scaricare e leggere subito. Lo potete scaricare qui e prestissimo lo troverete nel kindle store e negli altri store on line.

Un euro e cinquanta, da scaricare all’istante e leggere. Prestissimo in inglese e francese. Buona lettura.

Questa la nuova copertina. Uno dei più letti fra i nostri ebook del Passion Project ha una nuova veste grafica ed è sempre scaricato, letto e apprezzato. Potete  dare uno sguardo al Pinterest dell’autrice , qui e al suo spazio su Desiderosamente,  dove sta compiendo a puntate, con microreading, estratti, citazioni, narrazioni di passione, appunti “in tempo reale” una importante esplorazione nelle relazioni contemporanee , l’intimità, l’erotismo, la nostalgia, il dolore, la ferita, la sutura.  Qui.  Per il PassionProject, presto novità.

Naturalmente ha il suo tumblr

 

 

“… Questo è l’altare. Oltrepassi la cortina di stoffa della stanza, il tuo oltremondo. Quante braccia reggono il tuo seno, la sedia su cui ci inchiniamo.”

Sono poesie d’amore.
Pensate per un amore sbrecciato e finito?
Per un amore presente o l’ombra di un sentimento passato?
Non si può e non si deve capire.
Il senso di questo insieme di liriche, veri “frammenti amorosi” è volatile, come il flusso della vita e delle stagioni, e questa implapabile leggerezza “delicatamente” non lascia indenne il lettore. Alcuni dettagli commuovono, altri trasportano in impensabili territori.Su di lui ci dice: “Ho pubblicato finora quattro poesie: le prime tre sull’annuario del Premio LericiPea, nel 2000, in qualità di finalista per la sezione inediti.
Una quarta poesia è stata pubblicata anonimamente (su mia richiesta) sul mensile “Poesia” di Crocetti, nell’estate del 2000, in occasione della scomparsa di Attilio Bertolucci. Il resto lo trovate qui. “http://laboratoriodicarta.wordpress.com
Nuova versione ampliata.  Si scarica qui

“In tempo reale Andrea, il mio desiderio, la mia passione, il tormento, la memoria del corpo. L’indelebile ricordo. La non-resa. Noi. In tempo reale. La tua risposta è di stamattina, 14 febbraio alle 11. Circa 12 ore. Le mail erano già storie.
Le hai lasciate in sospeso. Hai ipotizzato una breccia possibile. Hai cullato la mia illusione e solleticato la mia voglia di adescarti con le parole delle tue fantasie, con quello che è davvero capitato, con quello che, davvero, hai sempre amato.
In tempo reale, Andrea. Le tracce, l’addio, il dolore, la voluta vendetta, la fantasia, la speranza, l’illlusione, la passione, che è ancora febbre”
Di cosa si tratta?
Ritornare a quell’intimità condivisa. Un’ipotesi. Appare per un’attimo, come un ologramma. Forse è solo un minuscolo frammento di speranza, un lampo così’ desiderato che acceca, accarezzato in un crescendo di pathos narrativo. Difficile interrompere questa lettura.

Sotto forma di narrazione epistolare e con un coraggioso svelamento della propria intimità, dei desideri e delle parti intime e friabili “che non si possono raccontare”, prosegue l’esplorazione di Francesca Mazzucato attorno e attraverso quello che, alla fine di una storia, è un tormento senza fine, un sadico gioco, o lo sguardo impietoso ma consapevole su una diversa prospettiva. Una storia da leggere “sentendola sulla pelle”, e rabbrividendo al contatto con ogni singola parola. Parole che l’autrice sceglie con colta maestria, riuscendo a stupire, eccitare, aprire possibili paesaggi, allargare la concezione contemporanea di relazione, empatia, sensualità e amore.

si può scaricare qui

o in tutti gli store on line e su Amazon.

Hard to stop reading this story, part of Passion Project.

Epistolary form of narration and a courageous unveiling of intimacy, desires and of  private parts of the soul, Francesca Mazzucato continues the exploration  around and through what, at the end of a story, it is a never-ending torment, a sadistic game, or the pitiless gaze but aware of a different perspective. A story to read “feeling it on the skin”, and shivered at the contact with every single word. Words that the author chooses with great skill, managing to surprise, excite, open chances , expand the contemporary understanding of relationship, empathy, sensuality and love.

download here

 

 

Un tassello parte di una narrazione amorosa. O di desiderio. O dove, amore e  desiderio si confondono, si mischiano. Una narrazione dove il linguaggio dell’erotismo si spinge a farsi linguaggio della dialettica dei corpi e del desiderio. Un mosaico. Ogni ebook, ogni storia, una parte, un punto  di vista eccitante, esagerato, osceno, amoroso, mistico. Questo è il Passion Project di Errant Editions. Questo è il nuovo libro, presto in inglese.

   download qui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Perle. Perle di luce tutt’attorno al mio collo, voglio che tu mi strozzi..io ti scrivo qui nel mio letto aspettando la notte nel mezzo della nostra vita” Alina Reyes
Le parole della scrittrice francese definiscono con eccitante e sconvolgente precisione la nota dominante di questo  prezioso “brandello di storia”, di questa goccia di desiderio. Leggendo, attraverso la carne si arriva all’anima, ma l’anima la si può anche danneggiare, è facile da rovinare o crepare se si mettono insieme assenze, bugie, appuntamenti mancati, caotici bisogni malgestiti, dolori di natura complessa. Mai prima un ascrittrice, capace già di rendere il confine fra vero e verosimile, di vetro brillante o di cristallo, da sempre impegnata in una coraggiosa autonarrazione si era messa tanto in gioco, con tale esplicito coraggio.
Testo da leggere d’un fiato, ideale tassello di mosaico da aggiungere ad Hotel Gregory e Rapsodia. Lo trovate nel Kindle store, download qui

Lei lo segue e lui lo sa. Sa della fiammante intensità erotica che vive con quella donna francese, incontrata per caso, in una serata annoiata. Lui la raggiunge, anche se sa di averle nascosto qualcosa di molto serio, e che un giorno dovrà essere sincero, fino in fondo. Sono felici, si possiedono, si appartengono, come possiedono e appartengono le città e i luoghi dove vivono e abitano. Villefranche-sur-mer, Parigi, Marsiglia, Zurigo.Lui, Leonardo, è un musicista di Zurigo. Viaggia. Un uomo errante. Come lei è una donna errante per le sue passioni, per lo scompiglio che vuole, per il suo corpo che chiama quella dominazione attraverso cui si sente amata. Ci riesce solo così. E quando ascolta musica. Una precisa colonna sonora, una narrazione accurata e raffinata. Una storia che fa parte del Passion Project.

E c’è un e-magazine appena nato dedicato:

http://aboutpassion.tumblr.com

Una storia imperdibile, con illustrazioni, una vicenda che si fa vortice randagio, esagerato, appassionante, capace di rimane dentro.  L’ebbok , si può scaricare qui. E’ parte integrante del Passion Project di Errant Editions.


She follows him. He knows. She is french, he lives in Zurich. Music, skin, pearls, desire, hotel rooms. A new ebook ( in italian) of Errant Editons. It’s part of “Passion Project” just like Passion, the new tumblr- emagazine linked with Errant Editions Project

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 159 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: