Archivio

Archivi tag: mash-up

 

 

 

 

 

 

 

 

Fifteen poems written by an eighteen year old in love with a woman distant in a language not his own, laced with remnants of the spam that picks up pieces of hard disk redistributing them randomly in who knows how many mailboxes. Here is what are the poems of Nunoe Kei, the pursuit of nonsense to find a meaning, a sense of indecency in remoteness
But what it is the feeling if the protagonist of a novel (which the author works, writing and rewriting, for over two years) finds a publisher and the novel doesn’t find? A little ‘discomfort, but not much. Because the object of love Nunoe, which gives the title to the collection, is also the object of that author. And vice versa. So the fiction stops immediately, and becomes a fake of the fake.

 

download here

Quindici poesie scritte da una diciottenne innamorata di una donna lontana in una lingua non sua, cucite con scampoli di quella spam che preleva pezzi di hard disk ridistribuendoli a caso in chissà quante caselle di posta. Ecco cosa sono le poesie di Nunoe Kei, l’inseguimento del non sense per trovare un senso, un senso nell’indecenza della lontananza.
Ma cosa si prova se la protagonista di un romanzo (a cui l’autore lavora, scrivendo e riscrivendo, da oltre due anni) trova un editore e il romanzo no? Un po’ di fastidio, ma non più di tanto. Perché l’oggetto dell’amore di Nunoe, che dà il titolo alla raccolta, è anche l’oggetto dell’amore di quell’autore. E viceversa. Così la finzione si ferma subito, e il fake diventa un falso fake.

per scaricare, questa volta si comincia da Amazon, kindle store qui, e a seguire altrove.

Sull’autore.

Attualmente copywriter e direttore creativo, è stato insegnante, pubblicista e sceneggiatore di documentari storici (trasmessi da RAI e canali satellitari italiani e stranieri); ha pubblicato racconti on line (fra cui Sacripante!, Anonima Scrittori, Malicuvata Casa Lettrice) e off line, su antologie (fra cui minimum fax, Freaks Edizioni, Comma 22) e riviste (fra cui Pythagoras, Toilet, Sud). Ama i bonsai.
Mah. Forse si potrebbe ridurre a: “ Copywriter e direttore creativo, ama i bonsai”.

 

Il testo è un pirotecnico, incredibile mash-up poetico. Sperimentale, labirintico, richiede attenzione, dedizione e anche la  voglia di lasciarsi ipnotizzare. Abbadono e lettura. Con musica adatta.  Come questa, giusto un suggerimento

 

 

 

 

The Waste Land in its complete version with original notes, images, videocontributions. Edited by G.A, Francesca Mazzucato and Coralie Besse this is an original way of proposing this masterpiece and an important fragment of our Eliot Project. Other critical contributions, new translations, mash-up, new ebooks will appear soon. This is also our first ebook of 2012 and it is, for us and we hope for you too, a good way to start. You can download The Waste Land “errant version”   here

La versione integrale di The Waste Land di Eliot, presentata insieme alle note originali, a immagini interessanti, notizie biografiche e a link a contributi video. L’editng dell’ebook è a cura di G.A, Francesca Mazzucato e Coralie Bess. Errant Editions ha iniziato da tempo un “EliotProject” di cui questo ebook costituisce un tassello importante. Seguiranno, mash-up, contributi critici, nuove traduzioni che sono già in lavorazione, e altro. Questo testo che vi proponiamo è anche la nostra prima uscita del 2012. Ci sembra un ottimo modo per cominciare l’anno, e speriamo che sia gradito anche da voi

Si può scaricare qui

Michele Sottile 2010 La terra destolata -The waste land

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 148 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: