Il racconto breve, a puntate. Il feuilleton 3.0? Forse.

Come piccolo editore digitale, riteniamo da tempo che gli ebook brevi, a un piccolo prezzo, possano essere un “luogo” dove ospitare il racconto, genere che, spesso, ha faticato a trovare casa. Una casa degna.
L’abbiamo fatto fin dagli inizi, soprattutto con racconti brevi del Passion Project e dell’Intimacy Project. Adesso, siamo partiti con Inaspettati /Unexpected, a cui si aggiunge,” Il prigione. Parte Prima”di Giuseppe Martella, al momento scaricabile qui, a soli 2 euro, prossimamente  in tutti gli store on line. Giuseppe Martella è un autore Errant, di cui già conosciamo “Canto” che potete scaricare in vari store, su Amazon e anche qui, Dalla poesia, da una dolente cifra di scrittura poetica, Giuseppe passa a una narrativa interessante, che verrà proposta negli Inaspettati in tre parti, poi raccolta in un’unico testo e, in seguito, nella versione integrale tradotta in inglese. Può trattarsi di una sorta di ultra contemporaneo feuilleton? Forse. Sicuramente è da seguire.

Martella ha una prosa che va assorbita con lentezza, ma che è ricca di intensità, colta, meditata e nello stesso tempo tocca corde che permettono al lettore di identificarsi. Così presenta il suo progetto narrativo ( sta lavorando alle altre due puntate)
“Un uomo, senza nome, decide di abbandonare la propria casa per andare altrove. Non sa esattamente dove andare, ma sale su un treno, in fuga da sé stesso e da un’emicrania che gli assedia la testa e gli occhi. Dopo poche stazioni il treno è costretto a una sosta. Questa sosta è il primo imprevisto, solo la prima tappa di un viaggio che per il protagonista, ancora innominato, non sarà che un’altra declinazione del ritorno verso sé.”

1 commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: