Del vizio, la bellezza. Di Ferdinando Pastori

 

“Alle tue spalle, leggeri come carezze di madre che rimbocca le coperte, i tuoi quadri ti osservano. Gli ultimi nati. I nati per ultimi. A volte indulgenti e benevoli, mentre in altre occasioni paiono rimproverarti. Puntare il dito e. Condannarti.”

Un racconto breve che lascia senza fiato. Che sconvolge. Arte. Desiderio. Il vizio e la perfezione del linguaggio che non lascia indenni. Nessuna via di fuga. Una storia claustrofobica, in bilico, com’è nello stile di Pastori, che nel racconto breve supera e si supera, sempre. Un piacere, per Errant Editions, questa uscita.

 

 

Ferdinando Pastori è nato a Galliate nel 1968. Ha pubblicato Piccole storie di nessuno (2003 sec. ed. 2012); No way out (2004); Vanishing Point (2005); Euthanasia (2006), Nero imperfetto (2011).

Al momento, si può scaricare qui, prossimamente in tutti gli store on line.

Qui, una recensione di Piccole Storie di Nessuno, antologia-culto di Pastori, uscita in edizione ampliata quest’anno.

2 commenti
  1. Diego ha detto:

    Grande Ferdy!🙂
    Non perdetevelo.

  2. Cristina ha detto:

    Dell’artista. Il furore.
    Il sacro fuoco dell’arte che ti brucia dentro e quando si spegne ti lascia vuoto, stremato, inutile, a cercare il sonno tra le pieghe del cuscino e il non senso di tutto ti opprime e cerchi requie in una inutile routine.
    Racconto ambivalente sul ruolo dell’arte qui intesa come espressione carnale, viscerale, vitale e violenta. I quadri sono sempre e solo espressione di qualcosa che si è vissuto o che si sente bruciare dentro e che si vuole trasmettere o a volte la creazione è talmente forte, e il prodotto così reale che il quadro prende il sopravvento e l’artista deve vivere l’emozione riprodotta? In altre parole è l’emozione che scatena il quadro o il quadro che scatena l’emozione? Un racconto intenso, forte dove le parole non sono mai scelte a caso, e le frasi avvolgono, strapazzano, scuotono e spiazzano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: