Il Prigione. Parte Seconda. Di Giuseppe Martella

Lo aspettavamo, e so che lo aspettavate. Ecco la seconda parte de “Il Prigione.”Di Giuseppe Martella. Errant tiene molto a dar spazio ai racconti brevi, collegati o autonomi, in antologia o no.  E Giuseppe Martella è uno degli autori a cui teniamo molto. Teniamo a tutti, ma ci sono lavori di cui viviamo la genesi, lo svolgersi, e i risultati.  Apprezziamo il suo lavoro poetico, dolente, stilisticamente attento, lacerante, affascinante ( Canto, che trovate qui e in tutti gli store, compreso il #kindle store) e il suo lavoro in prosa

La prima parte de “Il Prigione”  è uscita con i  primi “Inaspettati” Si tratta di un romanzo a puntate, ma che si può, con grande piacere, fruire autonomamente.

Di che cosa si tratta?

Cosa succede al protagonista? Dove l’avevamo lasciato. Nella prima pare accadevano cose. Le ricordiamo. Un uomo, senza nome, decide di abbandonare la propria casa per andare altrove. Non sa esattamente dove andare, ma sale su un treno, in fuga da sé stesso e da un’emicrania che gli assedia la testa e gli occhi. Dopo poche stazioni il treno è costretto a una sosta. Questa sosta è il primo imprevisto, solo la prima tappa di un viaggio che per il protagonista, ancora innominato, non sarà che un’altra declinazione del ritorno verso sé. La conclusione avverrà nella terza parte. Saranno poi pubblicati insieme.

Giuseppe Martella, nato a Chieti nel 1978, ha una laurea in Lettere moderne e un master europeo in traduzione tecnico-scientifica presso l’ateneo dell’Aquila. Attualmente vive e lavora a Roma come editor e traduttore freelance. Ha pubblicato la raccolta di poesie “Canto”, per i tipi (digitali) di Errant Editions e la prima parte de “Il Prigione” . Seguirà la terza parte e  una pubblicazione di tutta l’opera insieme. Giuseppe Martella sta lavorando a un nuovo progetto narrativo.

Il suo eBook è scaricabile qui,  e, prossimamente, in tutti i principali store on line.

 

1 commento
  1. Giuseppe Martella ha detto:

    Reblogged this on laboratorio di carta and commented:
    Ecco la presentazione della seconda parte del “Prigione”, dal sito dell’editore Errant.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: