archivio

saggistica contemporanea

James Joyce a Zurigo appunti disordinati.Stiamo lavorando ad alcuni progetti importanti. Un paio dovrebbero uscire presto, questo che vi presentiamo come anticipazione è parte integrante del nostro Joyce Project e riguarda anni cruciali della vita di James Joyce, quelli trascorsi nella città svizzera, anni fondamentali per la stesura dell’Ulisse e non solo.
Il lavoro è di Francesca Mazzucato per la parte di saggistica atipica e romanzata ( gli appunti disordinati) e la postfazione è di Paul Hessel che da tempo lavora su James Joyce e sul progetto.

Non sappiamo ancora quando sarà pronto, vi terremo informati passo a passo con foto, link, estratti. Sarà un lavoro aperto, compiuto passo a passo e collegato con l’esplorazione “fisica ” dei luoghi dello scrittore, perché riteniamo fondamentale che si lavori tendo conto della peculiarità e dei cambiamenti dello spazio urbano, di quanto possa in variabili forme avere inciso sulla stesura, e sulla vita e le abitudini di Joyce

ajoyce casaQuesta foto proviene dal sito della Zurich James Joyce foundations. Qui, in , Universitatstrasse 38,  Joyce visse da gennaio a ottobre del 1918 e qui sono stati scritti cinque episodi dell’Ulisse. Nell’edificio è presente una targa commemorativa.

Annunci

AGENTE IMAGEAgente letterario 3.0 nella sua versione reloaded aggiornata 2014 sta attirando molta attenzione, viene scaricato, letto, ci scrivono e piace. I consigli pratici e utilissimi di Carla Casazza sono condivisi da molti autori, lettori e appassionati. Federica D’Ascani, scrittrice e blogger, ha scritto una bellissima recensione che potete trovare qui.

Che aspettate?
Buona lettura, e buona scrittura.

COVER AGENTE LETTERARIO 3. nuova versioneSiamo veramente contenti di presentarvi questa nostra nuova uscita che fa parte della collana dei Social Media Landscape: ecco “Agente Letterario 3.0 Reloaded Edizione aggiornata” Di Carla Casazza  Già disponibile e scaricabile su Amazon nel Kindle store, per l’esattezza qui, da domani sarà disponibile in tutti gli store. Ecco la presentazione di questo piccolo prezioso saggio breve, con la magnifica cover di Alberto Malossi.

 

Scrivi? Vuoi sapere come muoverti? Vuoi qualche indicazione che non tutti sanno? Allora questo è il libro per te
Si tratta di un testo breve, appassionato, gradevolissimo, indispensabile per qualsiasi aspirante scrittore, utile per gli editori e per chiunque sia interessato alla cultura e voglia cogliere le mutazioni del modo in cui si narrano, si diffondono e si valorizzano le storie nel contemporaneo.
Con questo libro ci si orienta meglio, è una bussola efficacissima e di agile lettura

Nella quarta di copertina della prima edizione Angelo Ricci, scrittore, blogger, critico, vicedirettore editoriale di Errant Editions scrisse:
“Mutazioni che dal web si riverberano ormai da tempo nell’editoria attraverso un feedback infinito. Editoria digitale, ebook, self publishing, social network, litblog e scritture condivise sono le nuove frontiere della narrazione. Editori, scrittori e tutte le altre figure della filiera editoriale devono affrontare queste sfide in modo professionale.”
Lo stesso Angelo Ricci mesi fa pensò che fosse il momento di una nuova versione.
Si tratta davvero di uno strumento prezioso scritto da un’eccellente professionista con leggerezza e competenza.
La prima versione di questo interessante, originale saggio, è del 2012.
Carla sa, come sapevamo anche noi, che il suo lavoro e il ruolo dell’agente letterario nel contemporaneo è fluido, in costante cambiamento se vuole essere vincente. Lei mette in pratica questo principio ogni giorno
Quello che era valido due anni fa, nel 2014 ha assunto diverse sfumature.
Adesso, potete leggerle e conoscerle

Carla Casazza, giornalista pubblicita, si occupa da vent’anni di comunicazione e uffici stampa.
A questa attività affianca quella di agente letterario, editor e manager editoriale.
Ha pubblicato due saggi storici, Governo ed amministrazione ad Imola nella prima età moderna (ormai esaurito) e Montecuccoli 1937-38. Viaggio in Estremo Oriente (Bacchilega Editore, 2006), la raccolta di racconti Scritto sull’acqua (Narcissus Self Publishing, 2012) e il saggio Agente Letteario 3.0 (Errant Editions, 2012).
Fa parte del collettivo SIC (Scrittura Industriale Collettiva) che ha pubblicato il romanzo In territorio nemico (Minimum Fax, 2013).
Collabora con Critica Letteraria e Bookavenue.

 

Da non perdere, possiamo dirlo davvero.

corpo linguaggioUna nuova collana. Su Focusing, linguaggio del corpo, e altro. Temi attuali, che interessano e coinvolgono, ci stiamo lavorando. Voi cosa ne pensate?

Qui un interessante articolo di approfondimento
Se avete idee o proposte su questo tema specifico, scriveteci a erranteditions333@gmail.com

Viva tumblr nuova cover traduzione ingleseL'urlo. Le forme della disperazioneLa versione inglese di “Viva Tumblr ” di Angelo Ricci e “Le forme della disperazione. Divagazioni sull’Urlo di Munch” di Coralie Besse e Francesca Mazzucato. In programma anche i primi due numeri dell’Errant Magazine, che riprende, bilingue. State con noi.

The English version of Viva Tumblr” by Angelo Ricci and “The forms of despair. Digressions about  Munch’s Scream”  byCoralie Besse and Francesca Mazzucato. The program also includes the first two numbers dell’Errant Magazine, which is back and will be, bilingual. Stay with us.

 

angelo Cassifica nove gennaioA noi mette molta allegria e infonde grande entusiasmo quando troviamo i nostri ultimi ebook ( 24 ore, La parte di niente II e Sarabanda) nelle classifiche dei più scaricati( Bestseller del giorno, della settimana e 24 ore addirittura del mese) di uno dei tanti store dove li potete trovare, Ultima Books in questo caso.  Ci fa procedere con soddisfazione. Continuate a seguirci. State con noi e se volete scriveteci

 

erranteditions333@gmail.com.

Cover RICCI

La seconda parte della trilogia di Angelo Ricci è da oggi disponibile a un prezzo speciale. La trovate, per ora, solo sulla piattaforma Lulu.com, scaricabile qui

In seguito si troverà in tanti altri possibili altrove. Scrisse Angelo Ricci all’epoca dell’uscita de “La parte di niente ” , primo tassello di questo puzzle diviso e divisibile in tre parti ma forse molte di più

:” La parte di niente è l’inizio di una trilogia, efferata forse. Una tripartizione narrativa e narrante, fatta di libri, di autori, di storie, ma fatta anche di denaro e di potere che è quello che rispose una bibliotecaria (citata da Robert Darnton nel suo saggio Il futuro dei libri, edito da Adelphi) quando le chiesero in che cosa consistesse il suo lavoro.”

A 1,99 è un dono per questo periodo di giorni speciali, non resterà a lungo questo prezzo promozionale, lo troverete in altri store

Si tratta di  un eBook Errant 2013/2014,  la presentazione è iniziata adesso, a dicembre, ma la sua promozione e l’accompagnamento, la riproposizione,proseguirà a gennaio e non solo. Anzi.

In programma un terzo volume al quale Angelo Ricci sta già lavorando, e, naturalmente, alla fine, la raccolta dei tre volumi in un’unica edizione per la quale stiamo studiando qualcosa di speciale.

Ma anche per questo eBook stiamo studiando e immaginando qualcosa di speciale, intanto la cover, di Alberto Malossi, autore anche della prima cover  introduce nell’universo lisergico e capace di stordire che Angelo Ricci ci offre.  Nomi, storie, incroci, inventati? Reali? Che vanno in direzioni impensabili. Per chi ci legge, per chi ci segue, intanto, un estratto

Ombre dal tremore sensuale danzano nelle tenebre che avvolgono come una mater luciferina le pupille di Borges, il grande aedo argentino.

Grida di battaglia si materializzano dalle fauci infuocate di guerrieri che si prostrano di fronte alla ricompensa eterna del Walhalla. Rune misteriche si fondono in un amplesso di calda carnalità insieme a profili essenziali di scribi assisi in piazze di geometriche città che ospitano mastabe sumere.

Destini definitivi, giocati e persi in lotterie sataniche, diluiscono il tempo che scorre in labirinti estremi, dove ripugnanti esseri metà uomini e metà demoni stuprano fanciulle profumate.

Mappe di territori abitati da belve che prevedono il futuro e compongono domande senza risposta alcuna ammantano e coprono, scurendolo senza possibilità di salvezza, l’intero orbe terraqueo…..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: